Bambini e neonati da SuperBimbi possono trovare fasce porta bebè, pannolini lavabili e prodotti naturali ed ecologici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pannolini Lavabili

I Nostri Pannolini Lavabili sono....

 

... meglio per il tuo bambino
Il tessuto naturale e traspirante dei pannolini lavabili riduce il rischio di surriscaldamento, che è particolarmente importante per i maschietti (temperatura dei testicoli). Dato che all’inizio sono molto voluminosi, con i Popolini il bambino mantiene una corretta posizione, come raccomandato dai medici per un salutare sviluppo delle anche.


...meglio per i genitori
Usare pannolini in tessuto insegna molto precocemente al bambino a riconoscere la connessione fra fare pipì e sentirsi bagnato. Ne risulta il fatto che comunemente i bambini che usano i pannolini di stoffa si controllano prima.


...meglio per il budget
Usare Popolini ti fa risparmiare € 1.000. I costi per iniziare sono alti ma si ammortizzano in meno di un anno.

 

...meglio per l’ambiente
Un solo bambino usa circa 4000 pannolini usa e getta che corrispondono a 1 tonnellata di immondizia. Anche se meno dell’1% della popolazione è composta da bambini in età da pannolino, i pannolini gettati contribuiscono per l’8% al totale della spazzatura. Usare pannolini in tessuto è quindi un contributo molto importante alla riduzione della produzione dell’immondizia.


Così facile ...

...da mettere!
Tessuti e modelli funzionali rendono il cambio con i Popolini facile come con l’usa e getta. Sono confortevoli da indossare e facili da mettere. Abbiamo una vasta scelta di modelli per esaudire le preferenze, di ognuno.

...da lavare!
Si lavano semplicemente mettendoli in lavatrice da 60°(ecologicamente sensato) a 95° insieme ad altra biancheria. Non è necessario stirarli. Non usare l’ammorbidente e o prodotti chimici.

 
 
 
 
 




Grazie allo speciale tessuto biologico di alta qualità e colori naturali, il prodotto 100% naturale è riconoscito dalla certificazione OEKO-TEX STANDARD 100, Classe 1 Bambini

________________________________________________________________


 

Garanzia di qualità:
Se vengono seguiti accuratamente i consigli di , è possibile garantire fino a 200 lavaggi per ogni pannolino.


 

Equipaggiamento base:
Alla nascita si cambia il bébé circa 6 volte al giorno.
Noi consigliamo quindi un acquisto di una ventina di pannolini.

Per chi volesse provare, disponiamo anche di kit di prova, composti da tre pannolini.

1.   Mettere il velo raccogli feci sulla parte sopra del pannolino.
2.   Chiudere il pannolino e mettere la mutandina impermeabile
3.   Buttare il velo con le feci nel WC
4.   Mettere il pannolino sporco nel secchio
5.   Lavare ed asciugare con altra biancheria a 60 gradi!

 
 

________________________________________________________________


Pannolini Lavabili
- Approfondimento -





Cosa sono i pannolini di stoffa
La prima volta che ho detto che avrei usato pannolini lavabili per mio figlio mia madre e mia suocera mi hanno guardata inorridite esclamando: “Sei pazza? Noi li abbiamo usati per voi e non torneremmo mai indietro, adesso ci sono gli usa e getta, sono molto più pratici e veloci”. In realtà oggi esistono sul mercato varie versioni, molto pratiche ed efficienti dei pannolini lavabili, che assomigliano agli usa e getta per la praticità e semplicità di utilizzo, ma sono fatti di tessuti naturali e sono riciclabili. Si lavano in lavatrice e possono subire circa 200 lavaggi.

I pannolini sono prodotti con cotone biologico e esistono modelli con la stessa forma degli usa e getta. Il modello più diffuso prevede tre strati: il pannolino di cotone – a contatto con la pelle, la mutandina in microfibra e poliuretano (esiste anche la mutandina di lana – materiale di sua natura idrorepellente), che permette all’aria di passare ma non all’acqua di fuoriuscire, e il velo raccoglifeci, da inserire tra sedere e pannolino. La funzione del velo, composto di cellulosa sbiancata all’ossigeno, permette di asportare le feci e gettarle nel water.



Perché usare i pannolini lavabili

Il ritorno ai pannolini di stoffa è una tendenza già in essere in Italia, per quanto gli utilizzatori di questo pannolino siano ancora in minoranza. Ci sono tre motivi a sostegno del pannolino lavabile: il benessere del bambino, la sostenibilità ambientale ed il risparmio economico.

L’utilizzo del pannolino di stoffa evita che la pelle sensibile dell’are genitale del bimbo sia a contatto con il materiale plastificato dei pannolini usa e getta. Il cotone risulta morbido e fresco,e si evitano irritazioni e dermatiti. Il pannolino plastificato tradizionale è composto da sostanze potenzialmente tossiche, la pediatra Maria Edoarda Trillò evidenza che “ la superassorbenza “ dei pannolini è ottenuta con l’impiego di gel chimici (silicati e simili), tra questi il sodio policloridato che ha la capacità di assorbire più di 100 volte il suo peso in acqua. Questa sostanza nel 1985 fu eliminata negli assorbenti perché accusata di provocare uno shock tossico nelle donne che usavano tamponi contenenti questa sostanza”. Chi ha provato ad utilizzare questi pannolini ha riscontrato che non servono più salviettine umidificate (altro materiale chimico a contatto con la pelle!) e creme lenitive, è sufficiente lavare il bimbo con acqua.

Si evita inoltre anche il rischio di surriscaldamento dell’area genitale, particolarmente rischiosa per i maschietti.

L’utilizzo del pannolino in tessuto permette che il bambino acquisca una migliore consapevolezza delle sensazioni fisiche, e quindi la connessione tra fare pipì e sentirsi bagnato, per cui si facilita il passaggio all’uso del vasino.


Impatti sull’ambiente
Si stima che i pannolini gettati rappresentino l’8% della spazzatura.
Ogni bambino utilizza in tre anni circa 4.500 pannolini, questi corrispondono all’abbattimento di venti alberi di grandi dimensioni e a una tonnellata di immondizia. In aggiunta alla polpa di legno i pannolini vengono prodotti utilizzando acqua, vari prodotti chimici ed energia elettrica. Le acque di scarico provenienti dalla lavorazione di cellulosa, plastica e idrogel contengono solventi, metalli pesanti, polimeri, diossina, ecc. Infine, il loro incenerimento produce ceneri ed emissioni tossiche nell’aria.

Lo smaltimento dei pannolini è un tema poco trattato, ma dovremmo sapere che fine fanno questi quintali di pannolini usati…Un usa e getta impiega cinquecento anni per decomporsi, ancora oggi le discariche non forniscono le condizioni generali per la decomposizione dei pannolini: nel tempo gli usa e getta si “mummificano” e peso, volume e forma restano inalterati. Inoltre, l’abitudine di gettare il pannolino senza prima buttare le feci nel water, aumenta il rischio di contaminazioni, come spiega la pediatra Maria Edoarda Trillò “ Le feci umane possono contenere agenti patogeni veicolabili attraverso roditori, insetti e uccelli, o attraverso l’acqua, se le falde acquifere sono contaminate”


Risparmio economico
Ogni confezione di pannolini “usa e getta” costa circa 9 Euro e ne contiene 30. Considerando di usare almeno un pacco alla settimana,
significa in tre anni una spesa di circa 1.400 - 2.000 Euro, a seconda della marca scelta.

Utilizzando i pannolini lavabili dalla nascita l’investimento per l’acquisto dei pannolini popolini varia dai €350 ai €700 euro in base al tipo di pannolino scelto.

Il primo caso è il costo del modello “One Size”, che prevede l’utilizzo dello stesso pannolino dalla nascita fino a 3 anni, suggeriamo l’acquisto di 2 kit promozionali da 10 pannolini che coprono tutto il periodo. Man mano che il bimbo cresce occorre acquistare solo le mutandine impermeabili (ne bastano 2/3) che cambiano in base all’età.

Il secondo caso invece prevede l’utilizzo del modello “Easy Fix” dove il pannolino è già integrato nella mutandine, con il sistema Tutto in uno. In questo caso le mutandine impermeabili non sono necessarie. Per coprire la durata di utilizzo del pannolino sono previste 2 taglie diverse.

In entrambi i casi è previsto l’utilizzo del velo raccoglifeci.

Quindi acquistando i pannolini lavabili il risparmio va dai €700 ai €1.000 a seconda della soluzione scelta.
Dopo circa 7 mesi di utilizzo il costo di acquisto sarà completamente ammortizzato.
I pannolini riutilizzabili comportano una spesa iniziale sostenuta ma, aggiungendo anche il prezzo dei lavaggi, il risparmio è superiore al 50% rispetto all’acquisto dei normali pannolini ed è per questo che alcune Contee inglesi e alcuni Comuni italiani, particolarmente attenti all’ambiente, hanno organizzato incentivi per le famiglie: riduce i costi per la raccolta differenziata e l’eliminazione dei rifiuti.


Come si lavano i pannolini di tessuto
I pannolini si lavano semplicemente mettendoli in lavatrice da 60 gradi a 95gradi insieme ad altra biancheria. Non è necessario stirarli. Non bisogna usare ammorbidente e/o prodotti chimici. Se vengono seguiti i consigli di lavaggio Popolini garantisce fino a 200 lavaggi per pannolino.


Fonti
Valeria Corti, Logici ed ecologici, Un pediatra per Amico, numero 3, 2009
Catalogo Popolini 2008/09
Giorgia Cozza, Bebè a costo zero – Il leone Verde , 2008
Boucke L., Senza pannolino, Edizione AAM Terra Nuova 2007
Trillò.E., Ecologia: cominciamo dal pannolino, Un pediatra per Amico, numero 2, 2005
Cambiare pannolino. Manuale di sopravvivenza per genitori ecologici o aspiranti tali, a cura di MondoNuovo

________________________________________________________________


 
Torna ai contenuti | Torna al menu